Tattooed hands holding a camera.

5 consigli per la fotografia dei tatuaggi per gli artisti del tatuaggio

È stato utile?
Reading Time: 6 minutes

Oggi più che mai, le foto dei tatuaggi giocano un ruolo centrale nel (auto)marketing dei tatuatori. La maggior parte dei clienti trova il proprio tatuatore attraverso canali digitali come Instagram e valuta il lavoro in base alle immagini pubblicate.

Pertanto, ogni tatuatore dovrebbe assicurarsi di ottenere il meglio dalle immagini dei propri tatuaggi. Tuttavia, il motto è “meno è meglio” quando si tratta di presentazione ed editing. Le immagini eccessivamente modificate provocano la delusione dei clienti se il tatuaggio non è all’altezza del livello irrealistico delle foto di Instagram.

Trovare il punto di equilibrio tra buona qualità e presentazione realistica del lavoro è fondamentale. In questo articolo vi mostreremo alcuni trucchi del mestiere per presentare i vostri tatuaggi nella luce migliore, ma in modo realistico.

Come si fa a scattare una buona foto di un tatuaggio?

I potenziali clienti non sanno che fotografare i nuovi tatuaggi può essere estremamente difficile e non gli interessa. Giudicano il lavoro di un tatuatore da ciò che possono vedere. E se non si tratta di un tatuaggio su un corpo, una foto deve dare un’idea del risultato. Dopo il tatuaggio, la pelle è rossa e gonfia, può sanguinare, la luce è riflessa da tutti gli angoli e nello studio di tatuaggi, di solito, c’è poco spazio e nessuna fonte di luce adatta per fotografare correttamente il capolavoro.

Gli artisti con scarse capacità fotografiche sono svantaggiati quando si tratta di mostrare il proprio lavoro. Non importa quanto sia bello il tatuaggio, una brutta foto limita la percezione delle persone.

Fortunatamente, per scattare buone foto non sono più necessarie attrezzature costose o un vero e proprio studio fotografico. Oggi è facile scattare ottime foto del proprio lavoro con uno smartphone.

1. Allestite un angolo fotografico nel vostro studio

Un’area fissa per la fotografia aiuta a scattare le foto in modo rapido ed efficace e a ottenere una qualità costante. Dovete scegliere l’angolo in modo che non sia d’intralcio a nessuno e che possa essere allestito rapidamente, in modo che voi e gli altri collaboratori dello studio possiate scattare foto in tutta tranquillità senza preoccuparvi ogni volta del posizionamento.

Per allestire un angolo fotografico è sufficiente un semplice pannello LED e uno sfondo neutro che faccia risaltare al meglio i tatuaggi, senza bisogno di uno studio fotografico professionale completo. Naturalmente, è necessario adattare lo sfondo al proprio stile. Un grigio scuro o un nero di solito funzionano meglio, ma non ci sono limiti alla vostra creatività.

Non è necessario dipingere un’intera parete per creare uno sfondo. Ci sono varie possibilità, come un rotolo di carta o un tessuto, che si possono cambiare se necessario.

2. Illuminare bene

Quando si fotografano i tatuaggi, l’illuminazione è fondamentale.

La pelle appena tatuata tende a essere molto riflettente e lucida; ciò fa apparire il tatuaggio meno profondo ed equilibrato. Inoltre, la pelle è rossa e gonfia subito dopo il tatuaggio. Cercate di evitare il più possibile i riflessi e utilizzate una luce indiretta. Una volta trovata una buona posizione per la luce e dopo aver sperimentato un po’, in futuro troverete rapidamente l’illuminazione ottimale per ogni tatuaggio.

Se, a causa delle circostanze, potete lavorare solo con la luce diretta, vi consigliamo di utilizzare un pannello luminoso a LED. Questi pannelli forniscono una fonte di luce morbida e continua, riducendo i forti riflessi e lo sfarfallio (particolarmente importante per i video). È preferibile scegliere un modello che consenta di fotografare parti del corpo sia piccole che grandi.

3. Abbiate pazienza e prendetevi il vostro tempo

Quando il vostro lavoro di tatuatore è terminato, prendetevi il tempo necessario per scattare una bella foto da aggiungere al vostro portfolio e ai vostri ricordi personali.

Il primo passo dopo aver tatuato un cliente dovrebbe essere quello di pulire il tatuaggio fresco e lasciarlo riposare per un po’ prima di scattare la foto, per arrestare eventuali emorragie e ridurre il gonfiore. L’applicazione di uno speciale prodotto lenitivo per la pelle aiuterà a ridurre il rossore e a eliminare l’eccessiva lucentezza prima di scattare una foto.

Una volta che il tatuaggio si è stabilizzato un po’, può essere pulito di nuovo ed è pronto per essere fotografato. Dopo aver scattato la foto, il tatuaggio può essere pulito ancora una volta e poi avvolto in modo igienico (ad esempio in una pellicola per tatuaggi) per una guarigione ottimale.

4. Incorniciare correttamente le foto

Naturalmente non si deve mettere una vera e propria cornice intorno alle foto del tatuaggio, perché occupa solo spazio. Tuttavia, il tatuaggio dovrebbe essere “incorniciato” dalle parti del corpo circostanti. Assicuratevi sempre che il tatuaggio sia il motivo centrale della foto.

È interessante per l’osservatore vedere come il tatuaggio appare sul corpo. Pertanto, non bisogna ritagliare troppo la foto. È consigliabile mostrare dove si trova il tatuaggio sul corpo e come si integra con altri tatuaggi esistenti, se ce ne sono. Tutto ciò che circonda il tatuaggio deve formare una cornice in cui l’osservatore possa orientarsi, facendo apparire naturalmente il tatuaggio al meglio.

Se volete mostrare più dettagli o diverse angolazioni, potete scattare diverse foto del tatuaggio per enfatizzare alcune parti dell’opera d’arte. Un breve video è un mezzo eccellente per avere una visione ancora più completa dell’opera d’arte del corpo e vedere il tatuaggio in movimento.

Ci sono sicuramente clienti che hanno accumulato una buona collezione di tatuaggi. In questo caso, il nuovo tatuaggio dovrebbe distinguersi chiaramente dagli altri. Da un lato, questo dovrebbe essere già visibile attraverso l’intensità del colore, ma la centratura del motivo aiuta a mettere a fuoco il nuovo lavoro. Se non volete pubblicare gli altri tatuaggi, potete renderli irriconoscibili con un software fotografico o con il vostro cellulare, sfumandoli o sfocandoli. Di solito è sufficiente centrare il vostro tatuaggio e aggiungere una nota alla foto che gli altri tatuaggi sono stati realizzati da altri artisti.

Ogni volta che avete l’opportunità di fotografare un tatuaggio guarito, coglietela al volo! Difficilmente un lavoro completamente guarito e dall’aspetto ancora fantastico vi farà guadagnare tanta reputazione presso i clienti e gli altri tatuatori. Anche i ritocchi sono molto apprezzati; si può vedere come anche un tatuaggio più vecchio possa ricevere nuova vita e profondità con poco sforzo.

5. Modificate le foto, ma solo un po’!

Quando si modificano i tatuaggi, la tentazione di farsi prendere la mano e di intervenire troppo è forte. Tuttavia, l’obiettivo dovrebbe essere quello di avvicinarsi il più possibile all’originale. Con una buona illuminazione al momento dello scatto, il risultato può già essere molto soddisfacente.

Quando si effettuano le correzioni, assicurarsi di cambiare il meno possibile. Con il nero e il grigio, è giusto ridurre la saturazione del colore in modo che il rossore scompaia. A questo scopo si può anche aumentare un po’ il contrasto. Forse si possono affilare un po’ le linee – questo dipende dall’estetica e dallo stile personale.

In generale, le correzioni dovrebbero essere applicate all’intera immagine e utilizzate con parsimonia per far apparire il risultato nella luce migliore ma non irrealistico.

Suggerimento bonus:

Attenzione alla coerenza una volta deciso un particolare stile visivo, dovreste cercare di attenervi ad esso. Questo vi aiuterà a mantenere il vostro portfolio organizzato e coerente. Un portfolio coerente ha un alto valore di riconoscimento e dimostra la vostra professionalità fin dall’inizio.

Conclusione

Quando si scattano fotografie, l’originale deve essere il migliore possibile. Le modifiche successive devono essere minime e rappresentare il tatuaggio nel modo più realistico possibile, ma comunque buono.

Nel nostro articolo abbiamo raccolto alcuni consigli per ottenere ottime foto di tatuaggi e speriamo che in futuro riuscirete a scattare foto ancora migliori.

Se volete saperne di più sui migliori software per tatuaggi, vi consigliamo il nostro articolo: Software e app per disegnare tatuaggi: le migliori tecnologie del 2021.

È stato utile?
Volete sapere qualcosa che non riuscite a trovare qui?Fai una domanda

Conosci i nostri esperti

Chris Harrison Tattoo Artist

Chris Harrison

Bridgend Tattoo Studio

Bridgend, South Wales, UK

Alex Rattray

Empire Ink
Edimburgo, Scozia, Regno Unito

Julian ‘Corpsepainter’ Siebert

CorpsePainter Tattoo
Monaco, Germania

Lianne Moule

Immortal Ink
Chelmsford, Regno Unito

Tito Inkid

L’Atelier Sans Nom

Armentières, Francia

Sneaky-Mitch, tattooist at Gold Room Tattoo, Leeds, UK

Sneaky-Mitch

Gold Room Tattoo

Leeds, Regno Unito

Ti potrebbe anche interessare

Various tattoo cartridge needle brand boxes.

Le migliori cartucce per tatuaggi 2023

Tattooed hands holding a professional camera.

5 consigli per la fotografia dei tatuaggi per gli artisti del tatuaggio

The best wireless tattoo machines in one image.

Le migliori macchinette per tatuaggi senza fili 2022

Image d'une femme tatouée et percée

Guida ai diversi tipi di piercing

11 Migliori Caratteri per Tatuaggi 2022

Tatuare Sulle Smagliature, Nei, Cicatrici e Altre Caratteristiche Della Pelle

Volete sapere qualcosa che non riuscite a trovare qui?Fai una domanda